Vi porto nella mia Umbria con #FrantoiAperti

frantoi aperti olio novello umbria “Quando non dispenso consigli di moda, faccio cose tipo portare le olive al frantoio per la spremitura. Stasera bruschetta con l’olio novello!”

Vi ricordate questo mio post su Facebook dell’anno scorso? Ebbene, se nel 2013 vi ho fatto dare giusto una sbirciatina alla tradizione dell’olio, quest’anno vi farò fare un Tour  degno di questo nome, per scoprire come e dove nasce il Re della tavola, l’Olio Extravergine di Oliva Dop Umbria. Quest’occasione mi è stata data dall’organizzazione di Frantoi Aperti, che ringrazio insieme a tutto lo staff. Vediamo cosa ho in serbo per voi!

frantoi apertiFrantoi Aperti è una manifestazione, giunta alla sua XVIIa edizione, diffusa in tutta le regione Umbria, che si terrà questo anno dal 1° al 30 Novembre. Un’iniziativa mirata a far scoprire ai turisti e ai residenti i borghi minori della verde Umbria, proprio nel periodo in cui si produce l’olio extravergine di oliva novello, prodotto tipico e Dop dell’Umbria. Frantoi Aperti propone 5 pacchetti turistici della durata di un weekend ciascuno, alla scoperta dei borghi medievali, dei frantoi, dei musei, delle bellezze paesaggistiche e, ovviamente, dei prodotti del territorio. I tour, che si snodano tra i profumati uliveti secolari, i frantoi, castelli, abbazie, i luoghi di San Francesco, le aziende agricole, comprendono anche eventi collaterali, come concerti nelle piazze, rievocazioni popolari, danze e così via.

gualdo cattaneo
Gualdo Cattaneo

Quest’anno, in qualità di blogger, parteciperò al IV Blog Tour di Frantoi Aperti, dal titolo “Incontri reali per racconti digitali” nel 4° weekend della manifestazione, cioè sabato 22 e domenica 23 novembre. Sarò la Compagna di Viaggio di Sara Boccolini, travel blogger di Viaggio Anima Mente, nota su Twitter con il suo alias @83saretta.  Insieme andremo alla scoperta di Gualdo Cattaneo, piccolo comune di 6mila abitanti nell’area dei Colli Martani, a sinistra del fiume Tevere. Un paesino abbarbicato sulla collina che si affaccia sulla Valle Umbra Sud e la Valle Tiberina. Il nucleo centrale del comune tutt’oggi presenta la sua originaria architettura di castello medievale, ma l’intero territorio comunale è disseminato di castelli antichi nelle piccole frazioni collinari di Gualdo Cattaneo. Oltre alla cultura, c’è tanto sapore: la frazione di Grutti dà il nome alla rinomata Porchetta e a un’altra preparazione a base di maiale chiamata Cicotto, entrambi Presidi Slow Food che si producono a Gualdo Cattaneo. E poi, com’è ovvio, c’è la pregiata  produzione dell’Olio extravergine di oliva Dop Umbria.

Gli oliveti dell'Umbria
Gli oliveti dell’Umbria

La raccolta e la spremitura delle olive, gli uliveti che si stagliano lungo i dolci pendii delle colline a perdita d’occhio, il patrimonio artistico e l’amore per la terra sono il fil rouge di Frantoi Aperti, nonché comuni denominatori delle tappe di quest’anno: Assisi, Attigliano, Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Castiglione del Lago, Foligno, ​Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Magione, Passignano sul Trasimeno, Piegaro, Spello, Spoleto, Trevi, Valtopina. Dal 1° al 30 Novembre, ogni weekend dei blogger, tra cui io, racconteranno sul web e sui social network la loro esperienza in Umbria, così che chiunque potrà seguire anche a distanza le storie di ieri e di oggi di questo territorio così genuino e prezioso quale è l’Umbria. Per seguire le nostre avventure, digitate sui social network l’hashtag ufficiale #frantoiaperti, oppure seguite tutti i blogger coinvolti nel Blog Tour. Per quanto riguarda la mia tappa a Gualdo Cattaneo, troverete tutto sulla mia pagina Facebook www.facebook.com/fattyfairblog e sul profilo privato www.facebook.com/marica.remoli, ma anche su Twitter @comunicagency. Oppure, potrete seguire la travel blogger che accompagnerò su Twitter  @83saretta. Vi consiglio davvero di seguire cosa combineremo, non solo me, ma tutti i blogger nell’arco dei 5 weekend. Perché? Perché i blogger umbri porteranno i colleghi di fuori regione alla scoperta di mete alternative, percorsi scelti da noi residenti che arricchiranno il tour tradizionale predisposto da Frantoi Aperti. Tra le mie proposte per un tour alternativo non potevano mancare tappe fashion… ma ve ne parlerò prossimamente.

Chi può fare la valigia e venire qui in Umbria a godere in prima persona delle nostre tradizioni – e a raccontare le proprie emozioni – a questo sito può trovare tutte le informazioni utili, tra cui i tour consigliati e i pacchetti turistici: www.frantoiaperti.net

Fatemi sapere se verrete! In fondo vi lascio un video promo di #FrantoiAperti 🙂
Ah, colgo l’occasione per salutare tutti i blogger umbri che come me partecipano a questa iniziativa. In bocca al lupo e… Che il viaggio abbia inizio!

I contatti per seguire tutti i blogger a #FrantoiAperti
I contatti per seguire tutti i blogger a #FrantoiAperti

Annunci

4 thoughts on “Vi porto nella mia Umbria con #FrantoiAperti

  1. Ciao! Piacere di conoscerti *_*
    Mai stata in questa zona dell’Umbria quindi sono felicissima di scoprirla con te 😉
    Ps: sono vegetariana ma immagino che avrò occasione di assaggiare tante prelibatezze anche se non tocco carne 😀

    Mi piace

    1. Piacere mio Sara! Vedrai, la zona dei Colli Martani ha davvero un fascino incredibile 🙂 Se sei vegetariana, non ti preoccupare! Tanto faremo abbuffate di bruschetta all’olio evo 😉 L’importante è che l’organizzazione ne sia al corrente. Qui le prelibatezze della terra, comunque, non mancano! Ti troverai benissimo!

      Mi piace

Cosa hai da dire su questa storia morbidosa? Lasciami un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...